Cantante Usa R. Kelly resta libero in processo pedopornografia

sabato 22 dicembre 2007 10:08
 

CHICAGO (Reuters) - Un giudice statunitense ha deciso di lasciare a piede libero il noto cantante di R&B R. Kelly, sotto processo per una vicenda di pornografia infantile, nonostante l'artista non si sia presentato nei giorni scorsi in tribunale per un'udienza.

I pubblici ministeri avevano chiesto che a Kelly fosse revocata la libertà su cauzione per aver disertato l'udienza, caduta nel mezzo di un tour di concerti di nove settimane per promuovere il suo nuovo disco, "Double Up".

Ma il giudice Vincent Gaughan della corte distrettuale di Cook County ha deciso che Kelly - doppia nomination per i Grammy 2008, e autore di album di cui si sono venduti milioni di copie - resti in libertà mentre le audizioni preliminari continuano.

L'avvocato del cantante ha spiegato che l'assenza - l'unica finora - è stata dovuta a un ritardo per neve in California e allo stop forzato imposto dalla polizia nello Utah per eccesso di velocità.

Kelly è stato accusato di pornografia infantile nel 2002, perché avrebbe realizzato un video di un rapporto sessuale avuto con una minorenne. L'artista ha sempre negato l'addebito.

Il processo è stato ripetutamente rinviato sulla scelta dei testimoni. Il giudice ha deciso ieri che l'inizio sia fissato ufficialmente per il 9 maggio 2008.

Il magistrato ha però anche ordinato a Kelly di cancellare l'ultima data del suo tour - il 13 gennaio, in Virgina - per poter essere all'udienza preliminare del 14.

 
<p>Il cantante R. Kelly. REUTERS/Kamil Krzaczynski</p>