"Francia ai francesi", ma Front National vede sede ai cinesi

lunedì 11 agosto 2008 17:36
 

PARIGI (Reuters) - Il partito di estrema destra francese Front National, che ha uno dei suoi storici punti di forza nella lotta all'immigrazione, è in procinto di vendere la sua sede nazionale a un'università cinese per far fronte ai debiti. Lo ha detto il leader del partito, Jean-Marie Le Pen, in un'intervista pubblicata oggi dal sito web del settimanale L'Express.

Il "Fronte nazionale" fa campagna elettorale da una trentina d'anni contro gli immigrati, e lo slogan preferito da Le Pen - che nel 2002 giunse a sorpresa al ballottaggio contro Jacques Chirac - è sempre stato "La Francia ai francesi".

Ma da alcuni anni le finanze del partito sono in declino, soprattutto dopo le elezioni parlamentari del 2007.

"Abbiamo firmato il compromesso con un'università che ha sede a Shanghai," ha detto Le Pen all'Express, aggiungendo di ritenere che i cinesi sarebbero intenzionati a trasformare l'edificio in una scuola di lingua francese.

Alcuni dei conti bancari dei Front National sono congelati per un contenzioso con i creditori, e Le Pen ha già messo all'asta la sua auto blindata su e-Bay per trovare soldi.

Ora la vendita della sede, che secondo le stime del partito vale dai 15 ai 20 milioni di euro. Anche se Le Pen non ha rivelato la cifra su cui si è accordato con gli acquirenti cinesi.

 
<p>Jean-Marie Le Pen. REUTERS/Pascal Rossignol (FRANCE)</p>