Egitto dona a Italia proprietà Sacrario El Alamein

mercoledì 9 aprile 2008 12:46
 

IL CAIRO (Reuters) - L'Egitto ha deciso oggi di concedere all'Italia la proprietà del terreno su cui sui trova il Sacrario di El Alamein sorto a ricordo dei caduti italiani.

Lo ha annunciato il presidente del Consiglio Romano Prodi al termine dell'incontro di stamani al Cairo con il presidente egiziano Hosni Mubarak, nell'ambito della missione economica guidata dal governo.

"Mubarak mi ha detto che darà all'Italia la proprietà del Sacrario di El Alamein che non abbiamo mai avuto. E' un gesto simbolico di amicizia", ha detto Prodi.

Una nota di Palazzo Chigi informa che Prodi ha avvisato il ministro della Difesa Arturo Parisi della decisione egiziana "invitandolo a definire nel più breve tempo possibile gli assetti organizzativi della questione per dare definitiva attuazione a un gesto che tutela il luogo dedicato al ricordo degli eroi caduti per la patria".

"Si tratta di un atto di altissimo significato morale e storico, che onora i nostri Caduti in Africa settentrionale durante la Seconda guerra mondiale", ha sottolineato più tardi Parisi in una nota diffusa dal ministero.

Il ministro Parisi, prosegue la nota, ha immediatamente interessato il Commissario Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra, il generale Vittorio Barbato, perché venga assunta ogni necessaria iniziativa "affinché il Sacrario di El Alamein si confermi quale luogo dell'onore e della memoria dei nostri Caduti e della storia delle Forze Armate Italiane".

Nel Sacrario riposano oltre 5.200 salme di italiani che persero la vita nei combattimenti di Marmarica, Tobruk, Alamein e Tunisia (1941-1943), recuperate a partire dal 1943 dalle autorità britanniche e dal 1949 al 1960 dalla Delegazione del Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti di Guerra.

 
<p>Carlo e Camilla di Inghilterra in una visita al cimitero di El-Alamein in Egitto nel 2006. REUTERS/Khaled Desouki/Pool</p>