Cinema, Alec Baldwin guarda a carriera politica

venerdì 9 maggio 2008 11:29
 

LOS ANGELES (Reuters) - Il pluripremiato attore hollywodiano Alec Baldwin, che ha interpretato i buoni e i cattivi ma sempre calcando le scene di teatri o set cinematografici, ha detto di sentirsi ora pronto per un nuovo ruolo: quello del politico nella vita reale.

Baldwin, durante la trasmissione televisiva "60 Minutes" che verrà trasmessa negli Usa la prossima domenica, ha detto di voler perseguire il suo antico sogno di diventare un ufficiale eletto, secondo quanto rivelato ieri da Cbs.

"Ci sono altre cose che voglio fare (oltre a recitare). Voglio dire, fra poche settimane compirò 50 anni", ha detto Baldwin. "Non c'è un limite di età per candidarsi. E' un qualcosa che prima o poi dovrò fare".

L'attore è noto per il suo attivismo politico. Nel 2006 disse al New York Times che se fosse stato un funzionario dell'amministrazione pubblica, gli sarebbe piaciuto governare il suo stato, New York.

A "60 Minutes", Baldwin si è detto pronto, nel caso di una sua candidatura, ad affrontare la stampa e il pubblico, che lo hanno bersagliato in passato per il suo divorzio con l'attrice Kim Basinger e la battaglia legale per la custodia della figlia.

 
<p>L'attore statunitense Alec Baldwin alla prima del documentario "Roman Polanski: Wanted and Desired", a New York, il 6 maggio 2008. REUTERS/Lucas Jackson</p>