Spagna: in migliaia alla Tomatina, la lotta al pomodoro di Bunol

mercoledì 27 agosto 2008 18:19
 

ROMA (Reuters) - Si è celebrata anche quest'anno l'ormai tradizionale "Tomatina" di Bunol, la "lotta al pomodoro" che ogni anno vede per un'ora il paesino spagnolo tingersi di rosso.

L'ultimo mercoledì di agosto ogni anno - si legge sul sito web latomatina.es - la gente si riunisce prima di mezzogiorno nella centrale Plaza del Ayuntamiento del piccolo paese vicino a Valencia, insieme a un convoglio di autocarri che trasportano circa 120.000 tonnellate di pomodori.

Al grido di "To-ma-te, to-ma-te", i camionisti accontentano una folla di decine di migliaia di persone lanciando i pomodori maturi e succosi a tutti i presenti: inizia la lotta.

La gente si scatena, tira la polpa ai camionisti, la lancia in aria, ogni presente è un lecito bersaglio.

Un'esplosione, all'una, segna la fine della estenuante battaglia e arrivano i pompieri, che con i loro tubi lavano lottatori, case e strade, si legge sul sito web italiano delle guide Rough Guides (www.roughguides.it).

La festa prosegue con concerti all'aperto, a cui partecipano gli abitanti tornati in piazza ripuliti e rivestiti.

Ancora oggetto di dibattito le origini della Tomatina: tutti a Bunol sembrano avere la propria versione, ma la maggior parte concorda almeno sul suo inizio, individuato negli anni Quaranta - nel 1945, dice il sito www.latomatina.es - agli albori del regime franchista.

 
<p>Un momento della festa della "Tomatina" a Bunol in Spagna. REUTERS/Heino Kalis</p>