Mozzarella di bufala, Tokyo controlla. Ue interroga Italia

martedì 25 marzo 2008 22:24
 

ROMA (Reuters) - Dopo la Corea del Sud, Tokyo ha chiesto informazioni all'Italia sulla mozzarella di bufala campana e, secondo quanto riferito da un consorzio, carichi di latticini sono stati fermati dalle autorità giapponesi in dogana.

Il ministro delle Politiche agricole e forestali Paolo De Castro ha precisato che Tokyo non ha bloccato le importazioni, ma ha chiesto chiarimenti su un elenco di aziende fornitrici.

Si è mossa anche la Commissione europea che ha chiesto all'Italia assicurazioni sulla mozzarella di bufala e detto di "aspettarsi una risposta entro domani al più tardi", come ha riferito un funzionario dell'esecutivo Ue.

A Roma domani si terrà un vertice al ministero della Salute per fare il punto della situazione e assumere eventuali decisioni.

"Stamattina mi hanno chiamato da Londra degli esportatori che lavorano con i nostri caseifici i quali mi hanno dato notizia di un blocco imposto da Tokyo alle nostre mozzarelle in dogana", ha detto oggi Domenico Pelagalli, addetto stampa del Consorzio Mozzarella di Bufala Campana Dop, aggiungendo che sarebbe "in atto un ritiro dagli scaffali della mozzarella già commercializzata".

Piccata la risposta del ministro De Castro. "Il governo giapponese ha semplicemente chiesto delle informazioni sul nostro prodotto, che noi forniremo già domani", ha detto De Castro a Reuters.

"Le autorità (giapponesi) ci hanno semplicemente inviato un elenco di aziende fornitrici chiedendoci se, tra queste, ci siano aziende risultate positive ai controlli della diossina per bloccare, nel caso, solo questi prodotti", ha aggiunto il ministro in una nota diffusa in serata.

Giovedì prossimo è in programma una conferenza stampa al ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

COLDIRETTI: VENDITE STIMATE IN CALO FINO AL 60%   Continua...

 
<p>Un cuoco prepara un piatto con mozzarella di bufala. REUTERS/Dario Pignatelli</p>