Ted Kennedy, l'operazione al cervello è andata bene

martedì 3 giugno 2008 11:20
 

DURHAM (Reuters) - L'operazione per la rimozione di un tumore maligno al cervello subita ieri dal senatore statunitense Edward Kennedy, icona del partito democratico americano e massimo sostenitore del candidato alla presidenza Usa Barack Obama, ha avuto esito positivo e non dovrebbero verificarsi "effetti neurologici permanenti". Lo ha detto ieri il suo chirurgo.

"Sono felice di comunicare che l'intervento al senatore Kennedy si è concluso con successo e che abbiamo raggiunto il nostro obiettivo", ha detto il chirurgo Alan Friedman in un comunicato dopo l'intervento durato tre ore e mezza presso il Centro medico della Duke University di Durham, in North Carolina.

Friedman, primario del reparto di neurochirurgia, ha detto che l'operazione è stata il primo passo di un programma di cura a cui il senatore 76enne del Massachussets dovrà sottoporsi.

 
<p>Il senatore Edward Kennedy saluta prima di partire per una regata a Hyannisport, Massachusetts il 24 maggio 2008. REUTERS/Neal Hamberg</p>