Aeroporto Monaco, fermate 2 italiane con resti umani in valigia

mercoledì 12 marzo 2008 15:00
 

MONACO, Germania (Reuters) - Due donne italiane che trasportavano in valigia i resti di un uomo deceduto 11 anni fa in Brasile sono state fermate dalla polizia dell'aeroporto di Monaco durante lo scalo in Germania di un volo partito da San Paolo e diretto a Napoli.

"La sicurezza aeroportuale ha visto il teschio e le ossa mentre la valigia veniva passata sotto la macchina a raggi x", ha detto il portavoce della polizia Christian Maier.

Una delle due donne, sorella del defunto, ha spiegato alla polizia sbalordita di stare semplicemente esaudendo la volontà di suo fratello, che voleva essere sepolto in Italia.

Dopo aver mostrato il certificato di morte, le due donne, di 63 e 62 anni, hanno potuto imbarcarsi nel volo diretto a Napoli.

"Abbiamo interrogato le donne e loro hanno mostrato un certificato valido che attestava la morte a undici anni fa per cause naturali. Non avendo violato nessuna legge tedesca abbiamo consentito loro di continuare il viaggio verso l'Italia", ha detto Maier.

 
<p>Viaggiatori all'aeroporto di Monaco. REUTERS/Michaela Rehle (GERMANY)</p>