Roma, ordinanza 'anti-bivacco' vieta cibo e canti per strada

venerdì 11 luglio 2008 15:33
 

ROMA (Reuters) - La Giunta capitolina ha approvato oggi un'ordinanza che vieta di riunirsi in capannelli e mangiare, consumare bevande e schiamazzare per le strade del centro di Roma.

Lo ha riferito una fonte della Giunta.

Il divieto, ha detto la fonte, ha efficacia immediata e comprende "tutte le aree di particolare pregio storico, artistico, culturale e in particolare quelle del centro storico", dove sarà proibito "sostare per consumare cibi e bevande", "gettare carte e rifiuti solidi e liquidi", "emettere grida, schiamazzi e canti" e imbrattare i muri con scritte e manifesti. E' inoltre vietato, precisa l'ordinanza, "utilizzare queste aree come zone di deiezione" e "bivaccare e sistemare giacigli".

La misura è in via sperimentale e avrà validità fino al prossimo 31 ottobre, ha aggiunto la fonte, che ha precisato che la repressione di questi atti sarà soggetta a buon senso, e sarà indirizzata a coloro che utilizzano le aree del centro della capitale come una sorta di "pic-nic all'aperto".