Austria avvierà campagna per risollevare immagine del paese

mercoledì 30 aprile 2008 19:55
 

AMSTETTEN, Austria (Reuters) - Il cancelliere austriaco Alfred Gusenbauer ha detto oggi che il governo intende lanciare una campagna per ricostruire agli occhi del mondo la reputazione del paese distrutta dal caso di incesto venuto alla luce nei giorni scorsi.

La terribile vicenda di Elizabeth Fritzl, per 24 anni violentata e tenuta prigioniera in una cantina senza finestre dal padre 73enne Josef, ha acceso i riflettori internazionali sulla cittadina dell'Austria orientale Amsetten.

"Non è l'Austria a essere colpevole. Questo è un caso incomprensibile, ma anche isolato", ha detto Gusenbauer nella sua prima apparizione pubblica dopo lo scoppio del caso. "Non permetteremo che il paese diventi ostaggio di un solo uomo", ha continuato rivolto ai giornalisti a Vienna.

Il caso ha scosso l'Austria, ancora sotto shock per la vicenda di Natasha Kampush, l'adolescente scappata due anni fa al suo carnefice dopo otto anni di prigionia e abusi.

Gusenbauer ha detto che il governo assumerà degli esperti per avviare la campagna di risanamento dell'immagine del paese e che userà "tutti gli strumenti tecnici e professionali disponibili" per raggiungere questo obiettivo.

Intanto, gli investigatori stanno cercando di ricostruire i 24 anni di vita di Fritzl durante i quali la ragazza è stata sua prigioniera e ha avuto da lui sette figli. I test del Dna hanno confermato la paternità del 73enne dei sei bambini rimasti in vita. Josef Fritzl è attualmente accusato di stupro, incesto, coercizione e della morte del settimo bambino avuto da sua figlia, di cui l'uomo ha bruciato il corpicino senza vita.

Dopo essere apparso ieri davanti al giudice, Fritzl resterà in custodia altri 14 giorni, alla scadenza dei quali dovrà ripresentarsi in tribunale che deciderà se prorogare il fermo.

Alcuni funzionari di Amsetten hanno detto di non ritenere responsabili le autorità per non aver scoperto prima il caso, e che l'organo che ha concesso l'affidamento dei tre bambini a Josef e sua moglie ha agito secondo la legge.