Usa, Ted Kennedy ricoverato per convulsioni, non è in pericolo

domenica 18 maggio 2008 11:49
 

BOSTON (Reuters) - Il senatore Usa Edward Kennedy, patriarca della leggendaria famiglia americana e voce tra le più autorevoli nel partito democratico, sta meglio dopo essere stato ricoverato ieri in ospedale a seguito di un attacco di convulsioni.

"Nei prossimi giorni il senatore Kennedy sarà sottoposto ad esami per determinare la causa delle convulsioni, solo a quel punto verrà stabilito il trattamento da seguire", ha detto il suo medico Larry Ronan, in una nota.

Kennedy, 76 anni, fratello minore del presidente Usa assassinato John F. Kennedy, con la famiglia al suo fianco, si trova in un ospedale di Boston. Parla e si è distratto guardando una partita di baseball dei Red Sox.

"Non è in pericolo immediato", ha aggiunto il medico.

In ottobre il senatore dalla chioma bianca aveva subito un'operazione alla carotide. I medici avevano detto in quell'occasione che il blocco della carotide può portare all'ictus e alla morte.

SPONSOR DI OBAMA E AMICO DI MCCAIN

Senatore di lungo corso del Massachussets, Kennedy è una delle voci liberal più ascoltate in Usa e negli ultimi mesi ha fatto attivamente campagna elettorale per Barack Obama nelle primarie del partito per la presidenza Usa negli ultimi mesi.

"Come ho già detto molte volte in passato, Ted Kennedy è un gigante nella storia della politica americana. Lui ha fatto più di chiunque altro per il welfare e la salute nel nostro Paese", ha commentato Obama. "Facciamo tutti il tifo per lui, ma sono ottimista che ne verrà fuori".

Kennedy è stato in questi anni tra i maggiori critici dell'amministrazione Bush, riguardo in particolare a temi come la guerra in Iraq, i tagli al welfare e la nomina di giudici conservatori alla Corte Suprema. Ma ha anche collaborato con i repubblicani su alcune tematiche, come l'immigrazione, trovandosi fianco a fianco con il candidato alla Casa Bianca John McCain.

"E' un legislatore leggendario", scrive McCain in una nota. "Abbiamo lavorato insieme, ed è stato capace, giusto e generoso. Considero un grosso privilegio potermi definire un suo amico".

Eletto per la prima volta al Senato nel 1962 al posto del fratello John, poi presidente, Ted da allora non ha mai abbandonato il suo posto. Attualmente è presidente della Commissione Salute. Oltre ai fratelli assassinati John e Robert, ha perso un altro fratello durante la seconda guerra mondiale.

 
<p>Il senatore Edward "Ted" Kennedy. REUTERS/Adam Hunger</p>