Amy Winehouse esce dopo notte in prigione

sabato 26 aprile 2008 15:35
 

LONDRA (Reuters) - La popstar Amy Winehouse è stata ammonita per aggressione e rilasciata senza accuse dopo aver passato una notte in carcere, riferisce la polizia.

Un uomo di 38 anni ha detto di essere stato aggredito dalla cantante 24enne nella notte di mercoledì in un quartiere a nord di Londra, spiega Scotland Yard, e la cantante si è presentata spontaneamente ieri alla polizia per dare la sua versione dei fatti.

Winehouse -- che ha vinto un Grammy ma il cui successo è sempre più messo in ombra dalla tormentata vita privata e da problemi con droga e alcol -- ha ammesso di aver dato uno schiaffo all'uomo e ha accettato l'ammonizione, dice il suo portavoce in una nota.

"Amy è stata molto collaborativa, e ha chiesto scusa per l'incidente", afferma il comunicato. "Ha ringraziato la polizia per la professionalità con cui è stata trattata la vicenda".

La nota continua dicendo che la cantante vuole pensare ora solo ad incidere musica. Sta lavorando alla colonna sonora del nuovo film di James Bond.

Intanto, suo marito, Blake Fielder-Civil, 25 anni, è comparso in tribunale venerdì con l'accusa di aver ostacolato il corso della giustizia.

Secondo una lista pubblicata dal Sunday Times, si stima che Winehouse valga sul mercato circa 10 milioni di sterline (circa 19,7 milioni di dollari).

 
<p>La cantante britannica Amy Winehouse all'arrivo presso una stazione di polizia a Londra il 25 aprile 2008. REUTERS/Toby Melville</p>