Argentina, statua in bronzo per un omaggio tardivo a Che Guevara

domenica 15 giugno 2008 12:15
 

ROSARIO, Argentina (Reuters) - Una statua bronzea di Ernesto "Che" Guevara è stata inaugurata oggi in Argentina dove il militante comunista, icona della rivoluzione, nacque esattamente 80 anni fa - primo riconoscimento per lui nella sua terra natia.

Migliaia di studenti, attivisti di sinistra e residenti hanno marciato a Rosario per rendere omaggio al Che, che lasciò il suo Paese da ragazzo per guidare la lotta armata in vari Paesi inclusa Cuba, dove fu al fianco di Fidel Castro nel 1959.

"Credo nella rivoluzione, per questo amo il Che", dice Monica Nielson, 49 anni, in testa il cappello a una stella come quello indossato da Guevara in una foto divenuta ormai un "cult".

Il Che, eroe nazionale nella Cuba comunista, è uno dei figli più famosi dell'Argentina. Ma il riconoscimento da parte della sua terra ha tardato ad arrivare.

Per anni, dopo che agenti Cia lo uccisero nella giungla boliviana nel 1967, Guevara è stato una figura considerata controversa a Buenos Aires.

La dittatura argentina ha bandito la sua immagine e bombardato al sua casa a Rosario dove nacque nel 1928 dopo che le autorità locali vi avevano posto una targa commemorativa.

Un pugno di scuole portano il suo nome e un piccolo museo è stato aperto nel 2001 in una delle case dove ha abitato. Ma in un Paese che intitola strade a oscuri governatori spagnoli, l'assenza di tributi a Che Guevara è notevole, spiega Felipe Pigna, storico di sinistra.

"E' singolare e spiacevole che in una città come Buenos Aires... non c'è nemmeno una strada che lo ricordi", commenta.

 
<p>Alcuni alunni delle scuole riuniti attorno alla statua eretta per ricordare Ernesto "Che" Guevara e realizzata da Andres Zerneri a Rosario, il luogo che ha visto nascere il rivoluzionario. REUTERS/Jose Granata</p>