Gb: dopo 300 anni via la parrucca, per toghe stile "Star Trek"

martedì 13 maggio 2008 16:04
 

LONDRA (Reuters) - Dopo 300 anni, i giudici britannici abbandonano la tradizionale parrucca di crine di cavallo, scatenando le critiche di tradizionalisti ed esperti di moda, molti dei quali convinti che le nuove toghe facciano somigliare i Law Lords ai personaggi di Star Trek.

Lord Philips, Chief Justice dei Lord Law, ha ritenuto che la parrucca fosse un po' troppo anacronistica nel 21esimo secolo, e ha deciso che fosse giunto il momento di andare in aula a testa scoperta.

Dal prossimo ottobre, i giudici per le cause civili e familiari in Inghilterra e Galles, al posto della vecchia parrucca indosseranno una nuova tonaca disegnata da Betty Jackson, stilista funky-british.

I giudici porteranno semplici toghe chiuse da bottoni e decorate con fili dorati, rossi o strisce viola a seconda dell'anzianità.

"Abbiamo cercato di mantenere un legame con la tradizione, attraverso l'uso dei colori. Questo è un grande avvenimento, dopo 300 anni di storia", ha detto Jackson al Times.

Secondo i critici, le calde e pruriginose parrucche vecchio stile allontanano i giudici dalla gente e sono fuori tempo. Ma non tutti sono contenti della decisione: molti vedono la parrucca come un emblema mondiale della professione legale.

Philips non è riuscito comunque a convincere ad abbandonare il simbolo i giudici che si occupano di cause penali, i quali sostengono che l'indumento di crine dia più dignita al loro ruolo e offra maggiori garanzie di anonimità.

Anche la maggioranza dei 'barrister' -- così si chiamano nel Regno Unito gli avvocati ammessi a comparire in tribunale -- vorrebbe continuare a indossare la tradizionale parrucca durante le udienze.

Il corrispondente del Guardian per la moda Hadley Freeman ha commentato dicendo che "Lord Phillips ora somiglia all'uomo che vende i biglietti per la Star Trek Experience al Ceasar Palace di Las Vegas", mentre il Daily Mail scrive che "i giudici buttano via 300 anni di tradizione rivelando il loro nuovo look a testa scoperta in stile Star Trek", in un articolo accompagnato da una foto di Lord Philips accanto un'immagine dell'attore di Star Trek Patrick Stewart nelle vesti del capitano Jean-Luc Picard.

Ma a difesa del nuovo look, interviene Alice Olins del Times, che lo definisce "abbastanza cerebrale da invocare rispetto nelle aule del tribunale".