Voto, a Sorrento elettore si mangia scheda per protesta

domenica 13 aprile 2008 15:14
 

NAPOLI (Reuters) - Nella prima delle due giornate di voto, che prevedono alle urne circa 47 milioni di italiani, c'è anche chi ha escogitato modi originali per manifestare il proprio dissenso: come un elettore campano che, arrivato al seggio a Sorrento, per protesta ha deciso di mangiarsi una scheda.

L'uomo, un imprenditore 41enne che produce limoncello, dopo la consegna delle cinque schede elettorali (fra politiche ed amministrative), ha iniziato con tutta calma a farne a pezzi una, per poi mangiarla, imprecando contro la politica e chi la fa.

Giustificando il suo gesto come "una protesta contro il sistema", l'uomo, che è stato fermato dalla polizia mentre cercava di addentare una seconda scheda, è stato denunciato.

 
<p>Una elettrice al voto. REUTERS/Max Rossi</p>