Nuoto, coppia d'oro australiana rompe alla vigilia dei Giochi

mercoledì 30 luglio 2008 09:31
 

KUALA LUMPUR (Reuters) - Eamon Sullivan e Stephanie Rice -- che formavano la coppia più glamour del nuoto australiano -- si sono lasciati per concentrarsi sulle sfide dei Giochi olimpici di Pechino.

I due nuotatori -- entrambi autori di record mondiali -- hanno deciso che conquistare una o più medaglie d'oro a Pechino è più importante della loro storia d'amore e che non c'è spazio per le distrazioni a pochi giorni dall'inizio delle Olimpiadi.

"Assieme abbiamo deciso che la nostra storia non funzionava più", ha spiegato Sullivan ai giornalisti durante l'allenamento della squadra in Malaysia.

"Non c'è stato nulla di sbagliato ma ora abbiamo bisogno di concentrarci al 100% su noi stessi. Restiamo ottimi amici", ha aggiunto.

I due sono diventati famosi dopo aver raggiunto nuovi record alle qualificazioni in Australia per le Olimpiadi lo scorso marzo conquistando poco dopo -- con il loro fidanzamento -- anche le pagine dei giornali che si occupano di gossip.

Sullivan, 22 anni, ha raggiunto un nuovo record mondiale nei 50 metri a 21,28 secondi e Rice, 20 anni, è autrice del tempo di 2.08,92 nei 200 metri misti.

 
<p>Stephanie Rice celebra un nuovo record stabilito durante le selezioni per i giochi olimpici nel marzo scorso. REUTERS/Daniel Munoz (AUSTRALIA)</p>