Olimpiadi: Pesci bene nel nuoto, dicono stelle ... e statistica

martedì 19 agosto 2008 10:27
 

PECHINO (Reuters) - Accade qualcosa di strano ai Giochi olimpici di Pechino... Che sia opera delle stelle?

Dimenticate gli allenamenti, la fatica e la determinazione: il segno zodiacale di un atleta potrebbe essere l'arma segreta per l'oro olimpico.

Dopo aver confrontato le date di nascita di tutti i medagliati alle Olimpiadi dai primi Giochi moderni del 1896 a oggi, lo statistico britannico Kenneth Mitchell ha scoperto che gli ori sono davvero scritti nelle stelle.

Mitchell ha scoperto che gli atleti nati in certi mesi hanno più probabilità di eccellere in particolari gare.

Secondo lo studioso, esiste ciò che ha denominato "L'effetto Pesci": gli atleti nati sotto questo segno hanno ricevuto circa il 30% di medaglie in più rispetto a coloro nati in altri periodi dell'anno in discipline come nuoto e pallanuoto.

Nella storia dei Giochi, i più medagliati, soprattutto con l'oro, sono quasi sempre nati sotto i segni di Capricorno, Acquario e Ariete.

Se si controllano le date di nascita dei vincitori ai Giochi di Pechino, i risultati sono interessanti.

Per gli schermidori, è lo Scorpione il segno adatto a raggiungere il podio: due delle tre medaglie nella sciabola individuale maschile appartengono a questo segno, ha detto Mitchell, mentre per i saltatori con l'asta lo zodiaco favorirebbe il Toro.

Gli aspiranti campioni olimpici ancora indecisi su quale disciplina scegliere, possono consultare www.olympicstarsign.com e scoprire qual è lo sport più indicato loro dalle stelle.

 
<p>Mariana Cifuentes e Blanca Isabel Delgado del Messico durante la gara di nuoto sincronizzato. I segni acquatici sarebbero i pi&ugrave; favoriti negli sport acquatici REUTERS/Issei Kato</p>