Maturità, greco al classico e matematica allo scientifico

martedì 8 gennaio 2008 17:16
 

ROMA (Reuters) - Greco al classico e matematica allo scientifico. Sono queste due delle materie della seconda prova scritta della maturità, rese note oggi dal ministero della Pubblica Istruzione.

Il decreto firmato dal ministro Giuseppe Fioroni, si legge in una nota, prevede "greco al Liceo classico; matematica al Liceo scientifico; lingua straniera al Liceo linguistico; pedagogia al Liceo pedagogico; elementi di architettura al Liceo artistico".

Negli istituti tecnici e professionali le materie scelte sono "per l'indirizzo ragionieri, economia aziendale; per l'indirizzo geometri, costruzioni; nei tecnici per programmatori e in quelli per periti aziendali, tecnica e organizzazione aziendale, informatica industriale; nei tecnici industriali, elettronica e telecomunicazioni, meccanica, tecnologie chimiche".

La prova d'italiano si terrà il 18 giugno, mentre il giorno seguente sarà la volta della seconda prova scritta.

Il decreto, inoltre, individua le materie affidate ai membri esterni, "ai quali sono stati assegnati per tutti gli indirizzi di studio l'italiano, disciplina oggetto della prima prova scritta e la matematica, ad eccezione del Liceo scientifico a cui sono state affidate l'italiano e le scienze, perché la matematica è già la materia della seconda prova scritta".

"Per quanto riguarda la terza materia, essa è stata individuata tra quelle che più caratterizzano l'indirizzo di studi, per numero di ore di lezione e per contenuti trattati, ad esempio: scienze nei licei e in numerose sperimentazioni a carattere pedagogico e linguistico, topografia nel settore architettonico-costruttivo, informatica ed elettronica in molti indirizzi degli istituti tecnici e professionali, inglese in indirizzi come gli aeronautici e i nautici nei quali viene richiesta una conoscenza approfondita della lingua di settore".