Due suore di clausura si incatenano in Vaticano per protesta

domenica 8 giugno 2008 15:03
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Due anziane suore di clausura stamattina si sono incatenate davanti a Piazza San Pietro per protestare contro l'espulsione dal convento e per chiedere a Papa Benedetto XVI di aiutarle.

Albina Locantore, 73 anni, e Teresa Izzi, 79, sono rimaste per diverse ore con catene e lucchetti in Piazza San Pietro.

Le due suore hanno detto ai giornalisti di aver lasciato un convento delle Carmelitane nell'Italia centrale per diversi mesi per motivi di salute, e che la madre superiora si è rifiutata di riaccoglierle al loro ritorno, accusandole di disobbedienza.

Una delle suore aveva un cartello con la scritta "Santità, non siamo prostitute, né violente, né ladre, né malate di mente". Un altro cartello invitava il Pontefice a chiedere chiarimenti sulla vicenda.

"Dopo 50 e 60 anni di servizio nella Chiesa ci trattano come sacchi della spazzatura, tutto perché pensano che non abbiamo obbedito alla nostra superiora", ha detto Sorella Albina.

La Santa Sede sta cercando di fissare un incontro tra le suore e un funzionario vaticano del dipartimento che si occupa dei conventi.

 
<p>La suora di clausura Albina Locantore protesta all'esterno del Vaticano. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>