Nepal, monaca tibetana cantante conquista pubblico mondiale

martedì 18 marzo 2008 11:06
 

PHARPING, Nepal (Reuters) - Non è solo con la preghiera che una monaca buddista del Nepal ha deciso di aiutare i bambini che soffrono in uno dei paesi più poveri del mondo. La "monaca cantante" lo fa attraverso la musica.

Ani Choying Dolma, tibetana del Nepal 37enne conosciuta appunto come la "monaca cantante", con i suoi otto album di brani di meditazione sanscriti e tibetani ha conquistato il pubblico mondiale, esibendosi in più di 50 concerti in Europa, Asia e Stati Uniti.

"Sono ciò che sono, una monaca o una cantante", ha detto Dolma, capelli cortissimi e orologio d'oro al polso.

Grazie ai proventi dei suoi concerti, Dolma ha costruito la scuola Arya Tara, che conta 58 studenti provenienti dalle famiglie più povere del Nepal, India e Tibet, e in cui vengono insegnate materie come filosofia buddista, lingua tibetana, inglese e matematica. Le bambine frequentano anche il corso di arte murales Thanka.

Separata a suo padre, Dolma entra nel tempio all'età di 13 anni, dove anni dopo verrà notata da un musicista americano che la scritturerà, affascinato dalla sua voce.

"Fino al giorno in cui ho calcato il primo palcoscenico non avrei mai creduto che sarei diventata una cantante", ha detto. Ma dal suo debutto nel 1998, Dolma non si è più voltata indietro.

Le canzoni melodrammatiche non sono il suo forte, perchè Dolma canta ispirata dalla sua spiritualità. "E' tutto merito del mio esercizio di meditazione.. e faccio tutto con il cuore", ha detto a Reuters nella tranquilla collina dove si erge la sua scuola, a 20 chilometri da Kathmandu.

Dolma vorrebbe ora costruire un ospedale pediatrico per il trapianto di reni, in memoria di sua madre, e portare avanti la sua battaglia per la pace in Nepal, dilaniato da una decennale guerra civile maoista e da anni di turbolenze politiche. "Il mio prossimo desiderio, un desiderio disperato, è vedere la pace in questo paese", ha detto commossa.