Cina maltratta i tibetani durante i Giochi, denuncia Dalai Lama

domenica 17 agosto 2008 10:33
 

PARIGI (Reuters) - Il Dalai Lama ieri ha detto che la Cina sta maltrattando e torturando i civili in Tibet mentre a Pechino sono in corso le Olimpiadi.

"Sfortunatamente lo spirito olimpico non viene rispettato da tutti i funzionari cinesi in Tibet", ha detto in un'intervista alla televisione francese Tf1, alla domanda se la tradizionale tregua olimpica venga rispettata.

"Ci sono limitazioni alla circolazione delle informazioni, una censura molto forte", ha detto il Dalai Lama.

"I civili - ha aggiunto - vengono spesso arrestati, torturati al punto che muoiono. E' davvero molto, molto triste".

Il Dalai Lama è in Francia per una visita di due settimane, principalmente focalizzata su impegni religiosi. Ha fatto pochi commenti di natura politica, ma ha criticato le azioni della Cina in Tibet in un incontro, mercoledì, con i parlamentari francesi.

La visita ha innescato un dibattito interno in Francia, dove c'è chi critica il presidente Nicolas Sarkozy sostenendo che abbia ceduto alle pressioni della Cina non incontrando il Dalai Lama.

 
<p>Un'immagine del Dalai Lama. REUTERS/Stephane Mahe</p>