Ambiente, quasi metà del territorio australiano è incontaminato

mercoledì 27 agosto 2008 15:43
 

CANBERRA (Reuters) - Oltre il 40% del territorio australiano, un'area grande quanto l'India, non è stato toccato dalla mano dell'uomo, particolarità che rende il continente importante per la salute del pianeta quanto la foresta amazzonica. Lo rivela uno studio pubblicato oggi.

L'Australia ospita una delle poche zone ancora vergini della Terra, con tre milioni di chilometri quadrati immutati dagli effetti dell'industrializzazione, secondo quanto riferisce un rapporto dalle organizzazioni internazionali per la preservazione delle specie Pew Environment Group e Nature Conservancy.

"E' una cosa rara sulla Terra nel nostro secolo", ha detto l'ecologista australiano e saggista Barry Traill a una radio locale. "Dobbiamo preservare questo paese. E' così prezioso", ha aggiunto.

L'Australia - dice il rapporto - ha una delle cinque grandi aree ancora incontaminate del nostro pianeta, insieme all'Antartico, l'Amazzonia, il deserto del Sahara e la foresta boreale del Canada settentrionale.

La maggior parte delle zone intatte si trova nella vasta savana dell'entroterra e del nord del paese, tra cui la Aboriginal Arnhem Land, la penisola settentrionale di Cape York, la piana meridionale di Nullarbor e il deserto centrale di Gibson.

Queste aree sono minacciate dall'introduzione di specie animali, come maiali, conigli, volpi e bufali, e vegetali, come alcuni tipi di erbe nocive, ma secondo quanto si legge sul sito web di Pew, "intorno al nucleo delle terre incontaminate, ci sono centinaia di milioni di acri abbastanza in salute da poter mantenere l'elasticità degli ecosistemi.

Oltre ai suoi tesori naturali e alle specie più rare di mammiferi, rettili, uccelli e anfibi sulla terraferma, l'Australia è anche il continente che ospita una tra le aree marine maggiormente protette al mondo, in cui si trova il più esteso organismo vivente: la Grande Barriera Corallina.

 
<p>Un pellicano in una riserva vicino a Sydney REUTERS/Tim Wimborne</p>