Calcio, Figc ufficializza fine rapporto con ct Donadoni

giovedì 26 giugno 2008 17:20
 

ROMA (Reuters) - La Federcalcio ha ufficializzato oggi la fine del rapporto con il ct della nazionale azzurra Roberto Donadoni, che si è detto dispiaciuto ma ha definito la sua esperienza in nazionale "stupenda".

"Il presidente (Giancarlo) Abete ha ... comunicato al tecnico la decisione della Figc di ritenere esaurito il rapporto contrattuale alla naturale scadenza", dice una nota della Figc distribuita ai giornalisti davanti alla sede della Federazione, dove si è svolto l'incontro tra il ct azzurro e Abete.

Nella nota, la Figc conferma "a Donadoni sincera stima personale e apprezzamento per la serietà e il qualificato impegno professionale che hanno contraddistinto il suo lavoro alla guida della Nazionale".

A pochi minuti dall'annuncio ufficiale, Donadoni ha detto che rifarebbe "subito anche domani" l'esperienza, aggiungendo che "è chiaro che il dispiacere è innegabile".

"Mi dispiace che un calcio di rigore abbia causato tutto questo", ha detto l'ex ct in una conferenza stampa oggi, riferendosi alla sconfitta dell'Italia contro la Spagna ai calci di rigore che ha determinato l'eliminazione degli Azzurri dai campionati Europei 2008 e all'estinzione del contratto del ct.

"Chiunque credo debba essere valutato in un arco di tempo un po' più ampio e non solo per il risultato finale", ha continuato Donadoni, aggiungendo di credere che "in questi due anni sia stato fatto qualcosa di positivo" e che "queste ultime due o tre partite non possono cancellare quello che è stato fatto".

Il contratto siglato con Donadoni prevedeva la facoltà delle parti, in caso di non raggiungimento della semifinale europea, di valutare nei dieci giorni successivi se dare validità al contratto sottoscritto o se invece estinguerlo.

 
<p>L'ormai ex allenatore della nazionale italiana Roberto Donadoni. REUTERS/Tony Gentile (AUSTRIA) MOBILE OUT. EDITORIAL USE ONLY</p>