Pena di morte, la Virginia compie 100esima esecuzione da '76

giovedì 26 giugno 2008 09:56
 

WASHINGTON (Reuters) - Ieri lo Stato americano della Virginia ha sottoposto un omicida condannato a morte ad un'iniezione letale, la centesima persona da quando la Corte suprema ha reintrodotto la pena capitale in questo Stato nel 1976.

Robert Stacy Yarbrough, 30 anni, era stato condannato a morte per l'uccisione nel 1997 del proprietario di un negozio durante una rapina. La sua esecuzione è avvenuta poco prima delle 3 e mezza di questa mattina al penitenziario di Greensville a Jarratt, in Virginia.

La Virginia -- con 100 esecuzioni a partire dal '76 -- è al secondo posto dopo il Texas, che ne ha compiute 406, secondo i dati forniti dal Centro di informazione per la pena di morte.

Terzo è l'Oklahoma, con 86 esecuzioni.

 
<p>Manifestanti protestano contro la pena di morte di fronte al carcere di Jackson, Georgia, il 6 maggio 2008. REUTERS/Tami Chappell (Usa)</p>