Villa Certosa, Berlusconi: "Mi hanno assolto". Ma fa confusione

lunedì 14 luglio 2008 16:05
 

PARIGI/OLBIA (Reuters) - Il premier Silvio Berlusconi esulta per l'assoluzione nel processo sui presunti abusi edilizi a Villa Certosa. Ma in realtà ad essere stato assolto non è lui, bensì l'amministratore delegato della società proprietaria della residenza sarda.

"Ho appena saputo di essere stato assolto dal reato di presunti abusi ambientali perché il fatto non sussiste", ha commentato oggi Berlusconi da Parigi, dove ha saputo della sentenza pronunciata a Olbia.

In realtà il giudice Vincenzo Cristiano, accogliendo le richieste del pm Elisa Calligaris, ha assolto Giuseppe Spinelli, l'AD di Idra Immobiliare Spa, società proprietaria di Villa Certosa a Porto Rotondo.

Il giudice ha stabilito il non luogo a procedere per Spinelli - difeso dall'avvocato del premier, il parlamentare Nicolò Ghedini - per le violazioni ambientali, dato che c'erano i nullaosta paesaggistici, e per una serie di lavori realizzati per cui era stato pagato il condono edilizio.

I lavori frutto di presunti abusi riguardavano principalmente un anfiteatro, alcune torri, un vascone e una serra.

 
<p>Il premier Silvio Berlusconi mentre nell'agosto 2003 mostra all'allora presidente russo Vladimir Putin il giardino di Villa Certosa. REUTERS/Itar Tass</p>