Grecia, accesa torcia olimpica tra proteste

lunedì 24 marzo 2008 16:19
 

ANTICA OLIMPIA, Grecia (Reuters) - Tre manifestanti per i diritti umani oggi hanno superato la barriera di sicurezza e tentato di irrompere nella cerimonia di accensione della torcia olimpica nell'antica Olimpia, in Grecia.

Uno dei tre dimostranti, appena prima dell'accensione all'interno del sito archeologico greco, è riuscito ad avvicinarsi con una bandiera nera al capo dei giochi di Pechino, Lui Qi, durante il suo discorso, ma è stato velocemente portato via dalle forze dell'ordine.

Lui ha continuato indisturbato il suo discorso.

"La fiamma olimpica porterà luce e felicità, pace e amicizia, speranza e sogni per i cinesi e il mondo intero", ha sottolineato Liu.

La polizia ha riferito che sei persone sono state brevemente fermate e che tre uomini potrebbero essere accusati di aver disturbato l'ordine pubblico.

"E' sempre triste vedere una cerimonia rovinata", ha detto il presidente del Comitato olimpico internazionale Jacques Rogge ai giornalisti.

I tibetani in esilio avevano promesso di dimostrare contro la repressione cinese nelle regione e contro quella che hanno definito l'esitazione del Cio a fare pressione su Pechino affinché migliori il rispetto per i diritti umani.

Il gruppo per la libertà di stampa Reporters sans frontieres ha detto che tre dei suoi membri hanno tentato di inscenare la protesta di oggi.

"Se la fiamma olimpica è stata sacrificata, i diritti umani lo sono anche di più", ha detto il gruppo sul suo sito Web.   Continua...

 
<p>Una immagine della cerimonia di accensione della torcia olimpica. REUTERS/John Kolesidis</p>