Pollo Usa "al cloro", Commissione Ue vuole eliminare divieto

martedì 13 maggio 2008 21:04
 

BRUXELLES (Reuters) - La Commissione europea cercherà di togliere il divieto alle importazioni di pollame dagli Stati Uniti da ottobre, nel tentativo di mettere fine a una disputa decennale, secondo quanto riferito oggi da alcuni funzionari.

I funzionari Usa e dell'Ue hanno parlato dopo un secondo incontro del Consiglio economico transatlantico (Cet), istituito l'anno scorso.

L'importazione di pollame statunitense è vietata perché l'animale è trattato con cloro a bassa concentrazione, una pratica proibita nell'Ue.

Daniel Price, membro dell'amministrazione Bush, ha detto in una conferenza stampa che il cambiamento dovrebbe essere introdotto in modo che "le esportazioni Usa di pollame possano prendere avvio entro il prossimo vertice Cet in programma questo autunno".

Il commissario europeo all'Industria Guenter Verheugen ha spiegato che, secondo gli scienziati dell'Ue, non c'è ragione per mantenere il divieto, e ha detto di essere fiducioso che i governi europei sosterranno la proposta della Commissione.

"Posso dirvi che c'è forte sostegno per risolvere questo problema e io sono fondamentalmente ottimista", ha detto Verheugen.

 
<p>Una fattoria del Texas dove si alleavano e macellano polli, che vengono appesi per le zampe e infilati negli imbuti prima di essere sgozzati e dissanguati. Foto d'archivio. REUTERS/Jessica Rinaldi (UNITED STATES)</p>