L'Hawaii cinese punta alla conquista dei turisti di lusso

venerdì 23 maggio 2008 13:35
 

SANYA, Cina (Reuters) - Lunghe spiagge incontaminate e sole tutto l'anno; l'isola tropicale di Hainan in Cina ritiene di avere tutte le carte in regola per attirare turisti ricchi.

Hainan, un tempo remota destinazione per persone in esilio e ora isola in stile Hawaii, punta a fare concorrenza a Bali e Phuket con i suoi nuovi resort.

Soltanto in aprile hanno aperto in battenti un Ritz-Carlton e Banyan Tree di Singapore. Il Mandarin Oriental seguirà a fine anno con un altro hotel chic.

E' un cambiamento radicale per Hainan, conosciuta fino a poco tempo fa per essere un luogo di villeggiatura a basso costo e poco conosciuto tranne che in Russia, Corea del Sud e Giappone.

"Sanya è una delle nuove destinazioni tropicali in Asia ed è l'unica isola tropicale in Cina", ha detto il general manager del Banyan Tree di Sanya, Peter Pedersen.

"Sta crescendo la domanda nel mercato locale e internazionale", ha detto a Reuters parlando da uno dei villini con piscina del resort che costa 5.000 yuan a notte (circa 689 euro).

Gli albergatori dicono che il mercato è maturo per il salto nel lusso.

"Si sta rilanciando l'immagine di Sanya per catturare il turista d'élite, non solo della Cina ma del mondo intero", ha detto Michel Goget, general manager del Ritz-Carlton Sanya.

Con prezzi che vanno dai 1500 ai 6000 yuan a notte, 33 villini vista mare con piscina e maggiordomo privato, il Ritz-Carlton è determinato a competere con le più consolidate mete in Thailandia e Indonesia.

"I miei concorrenti non sono dietro l'angolo. Sono a Phuket e Bali e in destinazioni come quelle", ha detto Goget a Reuters. "Prevedo che nel giro di 20 anni Sanya diventi la Miami dell'Asia".

 
<p>Un'immagine dell'hotel Ritz-Carlton a Sanya. REUTERS/Andy Gao (CHINA)</p>