Doping, ciclismo: Marta Bastianelli rischia due anni squalifica

venerdì 12 settembre 2008 20:44
 

ROMA (Reuters) - La campionessa mondiale di ciclismo su strada Marta Bastianelli rischia due anni di squalifica per aver assunto sostanze vietate. E' quanto si legge sul sito web del Coni.

"L'Ufficio di Procura Antidoping ha disposto in data odierna il deferimento dell'atleta Marta Bastianelli al Tribunale Nazionale Antidoping del Coni per il riconoscimento della responsabilità della medesima in ordine alla violazione della normativa antidoping e la conseguente applicazione della sanzione della squalifica da qualsiasi attività agonistica... per due anni", dice un comunicato.

"Nel caso in cui il Tribunale, anche in considerazione delle argomentazioni che sarà in grado di sostenere la difesa, ritenesse applicabile l'attenuante ... la Procura è dell'avviso che la misura della riduzione non possa essere superiore a sei mesi, in considerazione del comportamento non corretto tenuto dalla Bastianelli".

L'udienza è stata fissata per il 19 settembre allo Stadio Olimpico.

Bastianelli lo scorso luglio era risultata positiva a uno stimolante vedendosi costretta a dire addio alle Olimpiadi di Pechino.

L'atleta 21enne ha detto di aver assunto la sostanza accidentalmente in un prodotto dietetico.