In Giappone sempre più over 50 cercano l'amore online

venerdì 2 maggio 2008 11:42
 

TOKYO (Reuters) - Non si è mai troppo vecchi per innamorarsi. E' quello che ha pensato Yoji Kawamura dopo essere andato in pensione a 62 anni e aver capito che il lavoro part-time e i nuovi hobby - fotografia e informatica - non gli riempivano la vita.

Come un piccolo ma sempre più numeroso gruppo di single giapponesi di una certa età, Kawamura si è rivolto a un servizio di incontri online alla ricerca di qualcuno con cui condividere la sua "seconda vita".

"Quando arrivi alla mia età, riesci a incontrare solo persone all'interno di una cerchia ristretta", ha detto Kawamura sorseggiando un caffè in un locale di Tokyo. "Se vuoi uscire da quella cerchia, non sai come farlo".

Ex tassista con un divorzio alle spalle dopo 26 anni di matrimonio, Kawamura - che ora ha 65 anni - lo scorso luglio si è iscritto al servizio di incontri online americano Match.com, che fa parte della IAC/InterActiveCorp.

"I miei orizzonti si sono allargati e la mia vita è più ricca perché posso fare amicizie", ha detto Kawamura, che al momento ha appuntamenti con tre donne, due delle quali hanno nove anni meno di lui mentre la terza ne ha 62.

Match.com, lanciato in Giappone nel 2004 e che ora conta 840.000 membri, ha iniziato a rivolgersi al mercato delle persone "mature".

Anche se quasi la metà dei membri di Match.com in Giappone ha un'età compresa tra i 30 e i 39 anni, il 9% ha oltre 50 anni.

"Si riteneva che le persone di 50 anni e più non parlassero di amore. La gente diceva 'sei troppo vecchio'", spiega il presidente di Match.com Giappone, Katsuki Kuwano. "Ora la gente di quell'età accetta di parlare di matrimonio e amore".

 
<p>Signore ad un corso di aerobica a Tokyo, 4 settembre 2007. REUTERS/Toru Hanai</p>