Yoko Ono fa passi avanti in battaglia legale su video di Lennon

giovedì 22 maggio 2008 12:01
 

di Julie Masis

BOSTON (Reuters) - La vedova di John Lennon, Yoko Ono, ha fatto dei passi avanti ieri in un procedimento legale per aggiudicarsi la proprietà di un lungometraggio che mostra il marito mentre fuma marijuana, scrive alcune canzoni e sogna di mettere Lsd nel tè dell'ex presidente americano Richard Nixon.

Ono sta cercando di vietare a World Wide Video, un consorzio formato da collezionisti di memorabilia dei Beatles, di pubblicare un documentario di due ore intitolato "3 giorni nella vita" e girato in uno dei momenti più turbolenti e critici della vita dell'ex leader della band di Liverpool.

Il giudice della corte di Boston Rya Zobel ha dato ragione a Ono su due aspetti che riguardano il video, definito dalla rivista Rolling Stone come una serie di "immagini bellissime di John Lennon che potreste non avere mai la possibilità di vedere".

La disputa è incentrata sulla proprietà di nove ore di immagini usate per montare il documentario e registrate poche settimane prima che i "Fab Four" si sciogliessero nel 1970.

World Wide Video rivendica la proprietà del video e dice di averlo pagato più di un milione di dollari, mentre i legali di Ono dicono di averlo acquistato dallo stesso World Wide attraverso un mediatore in Florida.

Le immagini, registrate fra l'8 e l'11 febbraio 1970, mostrano Lennon mentre compone due canzoni, "Remember" e "Mind Games", e parla della sua esperienza con le droghe, in alcune scene che World Wide descrive come "intime e senza filtri".

World Wide sostiene anche che nel video si vede Lennon che siede davanti ad una teiera e scherza dicendo: "Dovremmo mettere dell'Lsd nella teiera di Richard Nixon".

 
<p>Yoko Ono in una foto d'archivio. REUTERS/Luke MacGregor (BRITAIN)</p>