Clima mette a rischio mercato tartufo da 400 mln euro-Coldiretti

sabato 1 dicembre 2007 18:06
 

ROMA (Reuters) - I cambiamenti climatici mettono a rischio il mercato del tartufo facendone impennare i prezzi, spiega una nota di Coldiretti.

Commentando la vendita record all'asta di un tartufo da un chilo e mezzo battuto a Firenze per 330.000 dollari, Coldiretti spiega che questo è un anno particolarmente difficile per il mercato del "tuber magnatum pico": si registrano "prezzi elevati anche per le piccole pezzature con valori sui tre-quattro mila euro al chilo per le pezzature 'piccole' fino ai 20 grammi".

Si tratta di "un business che, comprensivo di indotto, è stimato in 400 milioni di euro per una specialità venduta fresca, conservata o trasformata, che coinvolge nella raccolta decine di migliaia di professionisti impegnati, insieme all'amico più fedele dell'uomo, a rifornire anche negozi e ristoranti".

A chi, comunque, volesse acquistare un tartufo, Coldiretti consiglia di rivolgersi a un rivenditore di fiducia o ai mercatini dei luoghi di raccolta, e solo nel periodo di piena maturazione.

Il fungo va poi conservato in frigo in un barattolo a chiusura ermetica, avvolto in un tovagliolo di carta o immerso nel riso, e va pulito solo al momento dell'utilizzo spazzolandolo, e passandolo rapidamente sotto l'acqua fredda solo se necessario.