Papa contro "relativismo" organismi internazionali

sabato 1 dicembre 2007 14:32
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Il Papa oggi ha criticato duramente la "logica relativistica" che si sarebbe imposta all'interno degli organismi internazionali.

"Spesso il dibattito internazionale appare segnato da una logica relativistica che pare ritenere, come unica garanzia di una convivenza pacifica tra i popoli, il negare cittadinanza alla verità sull'uomo e sulla sua dignità nonché alla possibilità di un agire etico fondato sul riconoscimento della legge morale naturale", ha detto Benedetto XVI durante un'udienza coi partecipanti al Forum di organizzazioni non governative di ispirazione cattolica.

"Viene così di fatto ad imporsi una concezione del diritto e della politica, in cui il consenso tra gli Stati, ottenuto talvolta in funzione di interessi di corto respiro o manipolato da pressioni ideologiche, risulterebbe essere la sola ed ultima fonte delle norme internazionali".

Il Pontefice cita come "frutti amari" di questa logica "il tentativo di considerare come diritti dell'uomo le conseguenze di certi stili egoistici di vita, oppure il disinteresse per le necessità economiche e sociali dei popoli più deboli, o il disprezzo del diritto umanitario e una difesa selettiva dei diritti umani".

 
<p>Papa Benedetto XVI. REUTERS/Dario Pignatelli</p>