Robbie Williams minaccia di lasciare Emi, dice agente al Times

venerdì 11 gennaio 2008 13:29
 

LONDRA (Reuters) - Il cantante britannico Robbie Williams ha minacciato di rescindere il contratto con la casa discografica Emi, secondo quanto riferito dal suo manager al Times, in quello che sarebbe solo l'ultimo colpo per la major recentemente rilevata da un'azienda di private equity.

Il 33enne cantante ha recentemente rivelato sul suo blog che non ha in programma un tour nel prossimo futuro e non ha intenzione di produrre un nuovo album quest'anno.

Emi, di proprietà di Terra Firma, ha già visto artisti come Paul McCartney e i Radiohead stracciare i contratti in polemica con i modi utilizzati con le defezioni dei cantanti che sottolineano cambiamenti radicali nell'industria musicale a causa anche di Internet.

Non è chiaro come Terra Firma reagirà essendo relativamente "nuova" nel settore.

"La domanda è 'Robbie sarà in grado di pubblicare il nuovo disco che dovrebbe lanciare con la Emi'? Dobbiamo dire che la risposta è 'no'", ha detto il manager di Williams, Tim Clark, al Times.

"Non abbiamo la più pallida idea di come Emi commercializzerà e promuoverà l'album. Non hanno nessuno nell'ambito del mondo digitale, capace di svolgere il lavoro richiesto. Tutti sappiamo che stanno riducendo drasticamente il personale", ha aggiunto.

"Robbie ha bisogno di sapere quali servizi Emi è in grado di fornire a un artista del suo calibro".

 
<p>Nella foto d'archivio Robbie Williams saluta. REUTERS/Luke MacGregor</p>