Afghanistan, a scuola solo il 35% degli alunni sono bambine

lunedì 21 aprile 2008 11:38
 

KABUL (Reuters) - Solo il 35% degli alunni in Afghanistan sono bambine, un dato che è rimasto invariato anche se le cifre della scolarizzazione sono in crescita. Lo denuncia oggi un'associazione umanitaria.

I talebani vietarono alle bambine di andare a scuola tra il 1996 e il 2001, ma ora ci sono più bambine sui banchi di quanti fossero i maschi sotto il regime. Al momento il numero di alunni nelle scuole afghane è il più alto mai raggiunto.

"Sono stati fatti grandi passi avanti nel settore dell'istruzione in Afghanistan. Ma bisogna fare di più per assicurare che le bambine non siano escluse dall'educazione", dice in una nota Care International.

Il 35% degli alunni nelle scuole sono bambine, spiega l'associazione, citando i dati del ministero dell'Istruzione afghano, ma "nonostante un aumento complessivo nei numeri dei bambini iscritti, la percentuale di studenti di sesso femminile non sta crescendo".

La mancanza di insegnanti donne, che sono solo il 28% del totale, fa sì che i genitori spesso siano riluttanti all'idea di mandare le figlie a scuola con insegnanti maschi. Il problema si pone anche quando la scuola è troppo lontana da casa, sottolinea Care.

Quasi 150 studenti e insegnanti sono stati uccisi e un centinaio di scuole sono state bruciate dai militanti talebani nell'anno terminato a marzo, ha riferito il ministero dell'Istruzione. Tuttavia attualmente vanno a scuola 5,7 milioni di bambini, una cifra record per il Paese.

 
<p>Bambine afghane nel loro primo giorno di scuola nel villaggio Deh Hassan, Afghanistan settentrionale, dove grazie a finanziamenti tedeschi &egrave; stato costruito un nuovo edificio scolastico. 18 marzo 2008. REUTERS/David Brunnstrom</p>