Clima, in 2008 diminuzione record del ghiaccio artico-scienziati

giovedì 1 maggio 2008 13:09
 

WASHINGTON (Reuters) - Il ghiaccio del Mar Artico, spesso definito il condizionatore d'aria della Terra per i suoi effetti benefici sul clima mondiale, si ridurrà ad un livello record quest'anno. Lo hanno previsto ieri alcuni scienziati.

Nell'annunciare la previsione, il ricercatore sul clima Sheldon Drobot dell'Università del Colorado ha definito i cambiamenti del ghiaccio dell'Artico "uno dei più stringenti e chiari segnali di mutamento climatico".

Se la previsione si rivelasse giusta, sarebbe la terza volta in cinque anni che il ghiaccio dell'Artico si ritira a livelli da record, hanno detto gli scienziati in una dichiarazione. Tale fenomeno è causato dalle temperature miti e dalla diffusione di ghiaccio più sottile e meno resistente nella regione.

Basandosi sui dati del satellite e le rilevazioni delle temperature, i ricercatori hanno detto che c'è il 59% di probabilità che il record di ghiaccio minimo sia superato ancora nel 2008.

Nell'ultimo decennio, il ghiaccio del Mar Artico è diminuito di circa il 10%, con un calo vistoso nel 2007, in cui si sono persi 1,1 milioni di chilometri quadrati di ghiaccio.

Nel complesso, il 63% del ghiaccio artico è più giovane della media e solo il 2 % è più vecchio. Se continuerà a sciogliersi, ne soffrirà la fauna, a cominciare dagli orsi polari e le foche, dicono gli scienziati.

Ma per gli uomini, zone più vaste di mare libero da ghiacci e per più lungo tempo potrebbero rendere convenienti per le rotte artiche tra l'Europa e il Nordamerica.

 
<p>Una nave russa nell'Artico. REUTERS/Reuters Television</p>