Olimpiadi Pechino, Fifa è contro qualunque boicottaggio

domenica 20 aprile 2008 15:28
 

PECHINO (Reuters) - L'organismo che governa il calcio internazionale si oppone a qualunque boicottaggio di eventi sportivi e le Olimpiadi di Pechino non fanno eccezione, ha dichiarato oggi Sepp Blatter, presidente della Fifa.

Blatter ha detto di essere fiducioso che tutti i calciatori selezionati per le varie nazionali si presenteranno ad agosto.

Gli ultimi mesi di preparativi per i Giochi sono stati messi in ombra dalle proteste dopo il giro di vite della Cina contro le proteste in Tibet il mese scorso, in cui si sono registrate delle vittime.

Alcuni gruppi per i diritti umani hanno chiesto di boicottare la cerimonia di apertura dei Giochi, se non i giochi stessi.

"La posizione della Fifa su una richiesta di boicottaggi è sempre stata la stessa: i boicottaggi non aggiungeranno mai nulla, specialmente non allo sport", ha detto Blatter in una conferenza stampa.

"Non discutiamo se possano esserci o ci saranno dei boicottaggi. Non esiste nella filosofia della Fifa boicottare una competizione sportiva internazionale", ha aggiunto.

Blatter, che è membro del Comitato olimpico internazionale (Cio), è stato ugualmente chiaro sulle proteste che accompagnano il percorso della torcia olimpica.

"Abbiamo una torcia olimpica che rappresenta un messaggio e un ideale dello spirito olimpico. Se non si riesce a portare questa torcia per il mondo, allora c'è qualcosa che non va nel mondo, non nella torcia olimpica".

 
<p>Il presidente della Fifa Sepp Blatter. REUTERS/Arnd Wiegmann</p>