Dalai Lama in ospedale si unisce a digiuno tibetani per la pace

sabato 30 agosto 2008 15:18
 

di Abhishek Madhukar

DHARAMSALA (Reuters) - Migliaia di tibetani oggi in India hanno digiunato e pregato per la pace in Tibet e il loro leader, il Dalai Lama, ha partecipato dal suo letto d'ospedale a Mumbai.

Il leader spirituale tibetano in esilio, 73 anni, è in ospedale per disturbi addominali. I medici dicono che non c'è motivo di preoccuparsi e sono in corso altri esami, come ha riferito un assistente del Dalai Lama.

Almeno quattromila persone, per lo più monaci tibetani, suore e studenti delle scuole, si sono raccolti in un tempio vicino alla residenza del Dalai Lama a Dharamsala, dove ha sede il governo tibetano in esilio, per partecipare a un digiuno di dodici ore.

"(Il Dalai Lama) si sentiva bene ieri", ha detto Chhime Chhoekyapa, uno dei principali assistenti del leader spirituale.

"Oggi si sente meglio, ha iniziato a digiunare alle 7 di stamattina e continuerà fino a stasera. I medici dicono che non c'è niente di cui preoccuparsi".

Il Dalai Lama ha cancellato due viaggio all'estero questa settimana per via dell'affaticamento, e giovedì è stato ricoverato.

"Si deciderà dopo lunedì se resterà in ospedale o verrà trasferito in un hotel o a Dharamsala", ha spiegato Chhoekyapa.

Durante il digiuno, organizzato dal Comitato di solidarietà tibetano, è stato diffuso un comunicato in cui il governo tibetano in esilio chiede ai tibetani di "mettere in atto azioni concertate non violente per mettere naturalmente fine alla tortura e alla persecuzione in Tibet".

 
<p>Il Dalai Lama, leader spirituale tibetano, in una foto del 16 agosto 2008. REUTERS/Stephane Mahe</p>