Videogame su mercenari in Venezuela va sul mercato tra polemiche

sabato 30 agosto 2008 11:41
 

CARACAS (Reuters) - Un nuovo videogame che ha per protagonisti dei mercenari in Venezuela verrà messo sul mercato questo fine settimana da una società statunitense.

E' prevedibile che il lancio del gioco non incontrerà il favore del presidente Hugo Chavez, che in passato ha minacciato di tagliare le esportazioni di petrolio agli Stati Uniti.

Il gioco, "Mercenaries 2: World in Flames", sarà messo sul mercato domani da una divisione di Electronic Arts ed è ambientato in un "Venezuela completamente distruttibile", come spiega la società nelle note di stampa.

"Un tiranno assetato di potere usa le forniture petrolifere del Venezuela per rovesciare il governo e trasforma il Paese in una zona di guerra", dice sul suo sito web la società descrivendo il videogame.

Nel 2006, quando il gioco fu annunciato, parlamentari della coalizione di Chavez lo definirono un esempio di propaganda ispirata dal governo americano contro il presidente venezuelano in grado perfino di gettare le basi psicologiche per un'invasione.

"Tutte le polemiche sono comiche", ha detto il portavoce di Electronic Arts, Jeff Brown. "Alla fine della giornata devi ricordare a te stesso che è un videogioco".

 
<p>Bambini giocano con un videogame. Foto d'archivio. REUTERS/Arnd Wiegmann</p>