Lotta all'obesità, Los Angeles vieta apertura nuovi fast-food

mercoledì 30 luglio 2008 09:42
 

LOS ANGELES (Reuters) - Il consiglio comunale di Los Angeles oggi ha votato all'unanimità un'ordinanza che vieta per un anno l'apertura di nuovi fast-food in una delle aree più povere della città, ultimo di una serie di sforzi per combattere l'obesità.

Se l'ordinanza sarà approvata dal sindaco, non potranno essere costruiti nuovi fast-food su un'area di 82 chilometri quadrati a Los Angeles. Il divieto potrebbe inoltre essere portato a due anni.

La novità interesserebbe circa mezzo milione di abitanti dell'area, dove ci sono già 400 fast-food.

Il voto è arrivato circa un anno dopo che i ricercatori hanno rilevato che il 30% dei bambini delle aree di South Los Angeles, West Adams, Baldwin Hills e Leimert Park sono obesi rispetto al 21% registrato nel resto della città.

 
<p>Due cartelli di catene di fast food a Los Angeles in una foto d'archivio. REUTERS/Lucy Nicholson (UNITED STATES)</p>