Aids, in calo per secondo anno di fila numero di morti nel mondo

mercoledì 30 luglio 2008 09:29
 

WASHINGTON (Reuters) - Il numero di persone uccise dall'Aids nel mondo è calato per il secondo anno di fila nel 2007, dopo essere salito per oltre vent'anni. E' quanto emerge oggi dal rapporto di un'agenzia dell'Onu.

L'Aids è ben lontano dall'essere sconfitto, ma i dati sono positivi, con un numero crescente di malati che assumono farmaci in grado di allungare le aspettative di vita e il numero di nuove infezioni che in molti Paesi è in diminuzione, spiega il rapporto di Unaids.

Funzionari dell'agenzia che ha sede a Ginevra e attivisti esterni dicono che comunque molto resta da fare per sconfiggere la malattia.

Secondo il dottor Paul Zeitz, direttore esecutivo di Global Aids Alliance con sede a Washington, il rapporto mostra che la forte crescita degli investimenti in programmi di prevenzione e cura nell'Africa subsahariana e altrove hanno prodotto risultati.

"E' ora di aumentare al massimo i finanziamenti... Siamo sulla strada per la vittoria. Investiamo di più", ha detto Zeitz.

Nel 2007 i morti da Aids sono stati circa 2 milioni nel mondo, in calo rispetto ai 2,1 milioni dell'anno precedente, secondo i dati di Unaids. Il record negativo si era registrato nel 2005, con 2,2 milioni di vittime, dopo un aumento costante da quando la malattia fu scoperta, nei primi anni Ottanta.

 
<p>Un tulipano deposto sul memoriale nazionale per le vittime di Aids a San Francisco, in California. REUTERS/Kimberly White (UNITED STATES)</p>