Musica, N'Dour al futuro presidente Usa: di più contro malaria

sabato 26 aprile 2008 14:21
 

WASHINGTON (Reuters) - Il cantante africano e attivista Youssou N'Dour sfida il prossimo presidente degli Stati Uniti a sradicare la malaria, prima malattia mortale in Africa.

Nonostante i progressi nelle cure e il rallentamento della diffusione della malattia, N'Dour ha detto in un'intervista che è possibile prevenire e sradicare la malaria se ci sono i fondi sufficienti.

"Semplicemente, abbiamo bisogno di maggiori sforzi", ha dichiarato il cantante e compositore, che ha usato la sua popolarità nelle campagne per i fondi per l'Africa.

Definito il più noto cantante vivente africano, N'Dour ha espresso la sua preoccupazione per la crescente crisi globale dell'alimentazione.

Alla Casa Bianca per il Giorno della consapevolezza della Malaria, N'Dour ha parlato al presidente George W. Bush del costo crescente del cibo, che ha scatenato rivolte e instabilità politica nel mondo, incluso in Senegal, dove il cantante è nato.

La malaria, causata da un parassita trasportato dalle zanzare, uccide 1,3 milioni di persone all'anno, in gran parte bambini africani di neanche cinque anni di età.

Il Fondo globale per combattere l'Aids, la tubercolosi e la malaria stima che la malattia costi all'Africa oltre 12 miliardi di dollari all'anno di Pil perso.

N'Dour ha apprezzato gli sforzi dell'amministrazione Bush per finanziare i programmi contro l'Aids e la malaria in Africa, ma ha esortato il prossimo presidente americano a fare di più.

"Il prossimo presidente dovrebbe dire 'sradicheremo'" la malaria", ha detto il compositore.