Falsi carabinieri per far colpo sulle donne, 3 casi nel Torinese

martedì 15 gennaio 2008 14:12
 

MILANO (Reuters) - Convinti del classico fascino dell'uniforme, tre uomini si sono finti carabinieri per far colpo sulle donne negli ultimi mesi in provincia di Torino, rimendiando una sonora denuncia.

L'ultimo caso riguarda un operaio torinese di 40 anni, che si era presentato come maggiore dei carabinieri a una donna conosciuta tramite un'agenzia matrimoniale, promettendole anche un matrimonio da favola in uniforme e picchetto d'onore, raccontano i carabinieri di Moncalieri.

La donna, di 44 anni, che alla sua nuova fiamma aveva anche prestato 6.000 euro, si è presentata alla stazione dell'Arma di Moncalieri dove ha scoperto che non vi era traccia dell'alto ufficiale.

Dopo mesi d'indagine il finto carabiniere è stato identificato e denunciato per falso, sostituzione di persona e usurpazione di titoli.

"L'uomo ha ammesso di averlo fatto solo per conquistare quella donna", scrivono i carabinieri in una nota.

Ma questa non è l'unica denuncia a piede libero di questo genere fatta negli ultimi giorni dai carabinieri di Moncalieri.

Un autotrasportatore di Settimo Torinese di 37 anni, nel settembre 2007 aveva simulato di appartenere all'Arma per intimorire una donna con cui aveva avuto un incidente d'auto.

Sempre nel settembre del 2007, un altro falso maggiore dei carabinieri che in realtà era un procuratore d'affari di Moncalieri, aveva salutato un brigadiere mentre passeggiava con una donna, ma il carabiniere, non riconoscendolo, aveva avviato una indagine scoprendone la falsa identità.

 
<p>Foto d'archivio di alcuni carabinieri di guardia. REUTERS/Tony Gentile (ITALY)</p>