Moda, morta la "signora dello stile" Mila Schon

venerdì 5 settembre 2008 12:33
 

MILANO (Reuters) - Mila Schon, stilista nota per il suo stile semplice ed elegante che trovò la sua massima ispirazione a Milano negli anni 60, è scomparsa la notte scorsa a 92 anni.

Lo ha confermato la società Brand Extension che gestisce il celebre marchio.

Nata nel 1916 a Traù, in una piccola isola della Dalmazia, Maria Carmen Nutrizio si era trasferita a Milano nell'immediato dopoguerra, dopo aver sposato un commerciante di preziosi, Aurelio Schon, secondo quanto si legge sul sito della casa di moda www.milaschon.com.

Gli anni del "boom" a Milano, sul finire degli anni 50, sono decisivi per la produzione di Mila Schon, che trasferisce nelle sue creazioni la "innata sobrietà" della società milanese.

Era l'epoca in cui sarte e donne della borghesia milanese amavano frequentare gli atelier parigini. Capitava talvolta che da clienti alcune di loro si mettessero alla prova creando una propria attività nella moda.

Lo stile di Mila Schon è diventato famoso per le sue linee sobrie e nitide, alla ricerca di materiali nuovi come fu la creazione del "tessuto double", che prevede l'accoppiamento di due materiali, lana con lana o lana con cotone.

"Concepivo gli abiti come li volevo: senza fodere, con l'interno uguale all'esterno, il double face mi dava l'idea dell'ordine, del pulito", aveva affermato la stilista una volta, come si legge sul sito.

Nel 1966 le creazioni di Mila Schon arrivarono negli Stati Uniti, dove la stilista ricevette diversi premi.

Uno dei suoi abiti fu anche inserito nella mostra "Cubism and fashion" al Metropolitan di New York nel 1998-99.

Il brand Mila Schon è di proprietà del gruppo giapponese Itochu Corporation dal 1992, che ne ha affidato la gestione all'italiana Brand Extension dopo l'interruzione nel 2007 di un contratto di licenza che lo legava al Mariella Burani Fashion Group. Brand Extension ha come socio di maggioranza la società milanese La Quinta.

Il team stilistico è guidato dalla ventottenne Bianca Gervasio che avrà il compito di reinventare in versione contemporanea alcuni elementi chiave dell'identità Mila Schon.

 
<p>Due modelle sfilano con due creazioni Mila Schon del 1998. REUTERS/Paolo Cocco</p>