Cinema, Wesley Snipes condannato a 3 anni per evasione fiscale

venerdì 25 aprile 2008 12:53
 

OCALA, Usa (Reuters) - L'attore Wesley Snipes, protagonista della serie di film "Blade", è stato condannato a tre anni di carcere ieri per non aver volutamente denunciato i redditi negli Usa dal 1999 al 2001.

Snipes è stato incriminato a febbraio per tre capi d'imputazione e il giudice distrettuale William Terrell Hodges ha comminato il massimo della pena, dicendo che è importante creare un deterrente contro le sfide al fisco.

"Mi dispiace molto per i mieri errori", ha detto Snipes al giudice. "Non succederà più".

L'attore ha letto un messaggio, definendosi un "attore idealista, ingenuo, appassionato, alla ricerca della verità e della spiritualità", e citando la frase "più soldi, più problemi".

I suoi avvocati hanno cercato di fornire alla corte tre buste con assegni per un totale di 5 milioni di dollari, ma il giudice e il procuratore hanno detto di non poter accettare pagamenti.

Un agente dell'Internal Revenue Service ha raccolto il denaro.

Il giudice ha detto che Snipes riceverà prossimamente la comunicazione su quando dovrà scontare la pena. L'attore ha annunciato ricorso contro la sentenza, ma il procuratore ha detto che si opporrà contro una eventuale richiesta di libertà su cauzione mentre sarà in corso l'appello.

Secondo la pubblica accusa, Snipes ha guadagnato più di 38 milioni di dollari dal 1999 ma non aveva ancora presentato la dichiarazione dei redditi al 2007 o pagato le tasse prima di ieri.

Snipes è stato assolto da due capi di imputazione per false dichiarazioni e frode fiscale.

 
<p>L'attore Wesley Snipes all'uscita dal tribunale federale di Ocala, Florida. REUTERS/Scott Audette</p>