Mick Jagger compie 65 anni e va in pensione, ma solo sulla carta

venerdì 25 luglio 2008 11:00
 

LONDRA (Reuters) - Da domani, a Mick Jagger spetterà una pensione statale di base di 91 sterline alla settimana, ma dovrà aspettare altri cinque anni per isolare gratuitamente il tetto della sua abitazione - un beneficio riservato in Gran Bretagna solo agli over 70.

Il celebre leader dei Rolling Stones compie infatti domani 65 anni, il che lo rende per lo Stato un pensionato a tutti gli effetti, ma solo sulla carta.

Jagger infatti continua a sfidare l'orologio biologico con scatenate performance dal vivo, e da poco si è anche esibito come protagonista di "Shine a Light" (2008), il documentario rock diretto da Martin Scorsese.

D'altronde, 45 anni fa durante un'intervista gli venne chiesto se riusciva ad immaginarsi a 60 anni a fare quello che faceva in quel momento, ovvero suonare con i Rolling Stones. "Sì, mi ci vedo proprio", aveva risposto l'allora ventenne Jagger.

 
<p>Mick Jagger dei Rolling Stones alla prima di "Shine A Light" di Martin Scorsese a New York il 30 marzo 2008. REUTERS/Lucas Jackson</p>