Pechino, oro azzurro in marcia, argento in taekwondo

venerdì 22 agosto 2008 16:47
 

PECHINO (Reuters) - La quattordicesima giornata dei Giochi di Pechino si è aperta con il settimo oro per l'Italia, conquistato nella marcia maschile, seguita da un argento nel taekwondo e due bronzi nel pugilato e nella canoa.

Alex Schwazer ha dominato oggi la 50 chilometri di marcia stabilendo il primato olimpico con un tempo di tre ore, 37 minuti e 9 secondi, nonostante il caldo soffocante in cui ha dovuto correre. Alle spalle del campione italiano sono arrivati l'australiano Jared Tallent e il russo Denis Nizhegorodov.

Nel pomeriggio Mauro Sarmiento ha guadagnato una medaglia d'argento nel taekwondo, categoria 80 chilogrammi, perdendo in finale contro l'iraniano Hadi Saei.

Il pugile Vincenzo Picardi si è aggiudicato invece un bronzo pur venendo sconfitto nell'incontro di semifinale dei pesi mosca (51 kg) contro il thailandese Somjit Jonghior.

Nonostante la netta sconfitta per 7-1, Picardi si è comunque assicurato il podio perchè nel pugilato entrambi gli sconfitti delle seminali vincono il bronzo.

Nella canoa, categoria maschile di K2 1000, dopo un'ottima rimonta si è aggiudicato una medaglia di bronzo il duo formato da Andrea Facchin e Antonio Scaduto. Gli italiani sono arrivati dietro alla Danimarca, argento, e alla Germania, che ha conquistato l'oro.

BOXE SUL PODIO

Sempre nel pugilato, l'Italia si presenta con una doppia chance di medaglia d'oro, dopo che il peso massimo Clemente Russo e il supermassimo Roberto Cammarelle hanno conquistato la finale.

Russo, già campione del mondo ai mondiali di Chicago, punta al titolo olimpico dopo aver battuto nella semifinale lo statunitense Deontay Wilder con un netto 7-1. Russo disputerà la finale -- prevista il 24 agosto -- contro il russo Rakhim Chakhkiev.   Continua...

 
<p>Il vincitore italiano Alex Schwazer festeggia l'oro nella marcia di 50 chilomtri. REUTERS/Mike Blake (CHINA)</p>