Malpensa non è più hub: da oggi Alitalia taglia voli

domenica 30 marzo 2008 12:26
 

MILANO (Reuters) - A dieci anni dall'inaugurazione, lo scalo varesino di Malpensa da oggi non è più "hub" e i voli giornalieri di Alitalia vengono ridotti del 70%.

E' l'effetto del nuovo orario estivo della compagnia di bandiera annunciato il mese scorso, che entra in vigore alla vigilia della ripresa della trattativa con i sindacati sull'offerta della francese Air France-KLM sul 49,9% Alitalia.

Il ridimensionamento di Malpensa ha suscitato le proteste dei vertici delle istituzioni lombarde, con in prima fila il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, ma anche della società di gestione Sea, che ha deciso di chiedere i danni ad Alitalia per la riduzione dell'operatività.

Alitalia ha motivato la scelta della rinuncia al suo secondo hub di Malpensa partendo dai dati di traffico: secondo i manager della compagnia aerea, sei passeggeri su 10 che partono da Milano lo fanno evitando Malpensa. E ancora più basso è il numero di passeggeri raccolti nell'interno Nord Italia: appena 1 su 10. In più, vi sono le difficoltà di raggiungere via terra lo scalo milanese.

Ridimensionata Malpensa, cresce Roma Fiumicino, rimasto unico hub, dove le frequenze settimanali da Fiumicino passano da 1.406 a 1.601.

Il ridimensionamento di Malpensa è tutt'uno con la riduzione complessiva dell'operativo Alitalia previsto. I voli giornalieri tagliati sono 180 dai precedenti 350. Le destinazioni domestiche calano del 62% rispetto all'estate 2007. Si tratta in particolare dei voli di fideraggio: ovvero di raccolta dei passeggeri per portarli verso l'hub. Ridotte anche le destinazioni intercontinentali, passate da 17 a tre: per New York, San Paolo e Tokyo. Delle altre destinazioni intercontinentali alcune sono soppresse (Shanghai, Mumbai e Delhi), le altre trasferite su Roma Fiumicino, che diventa ora l'unico aeroporto di riferimento per lo smistamento del traffico aereo e aumenta invece il numero di destinazioni.

Se Alitalia smantella, si faranno avanti altri vettori, come Air One che annuncia entro l'estate collegamenti da Malpensa con 11 destinazioni nazionali, internazionali e intercontinentali.

Stamattina è decollato il primo volo di Air One dall'aeroporto di Milano-Malpensa con direzione Napoli, seguito alle 10.45 da un altro volo verso Roma-Fiumicino.

Air One ha detto ieri in una nota di puntare "a diventare il principale vettore a Malpensa" e annuncia entro metà giugno, 140 frequenze settimanali dallo scalo varesino.

 
<p>Una biglietteria all'aeroporto di Malpensa, in una foto del 26 febbraio 2008. REUTERS/Alessandro Garofalo</p>