Calcio, Maldini smentisce voci su suo ritiro dopo il Giappone

venerdì 7 dicembre 2007 11:03
 

Di Alastair Himmer

YOKOHAMA, Giappone (Reuters) - Il capitano del Milan Paolo Maldini ha smentito le voci del suo ritiro subito dopo il Mondiale per club.

Il 39nne rossonero, che appenderà le scarpette al chiodo a fine stagione dopo 22 anni di Milan, ha detto oggi che non intende affatto dire addio al calcio dal Giappone, nonostante le notizie di segno contrario comparse sulla stampa italiana.

"Ho un contratto con il Milan fino al prossimo giugno e intendo onorarlo", ha detto Maldini ai cronisti. "Sto bene e sono concentrato per la vittoria del Mondiale per club".

Il difensore non ha buoni ricordi del Giappone. E' stato sconfitto in Coppa intercontinentale -- il titolo che veniva assegnato con una sola partita tra i campioni d'Europa e di America Latina -- nel 1993, 1994 e 2003.

"Non mi piace ripensare a quelle sfide", ha detto Maldini, che comunque ha vinto l'Intercontinentale sempre con il Milan nel 1989 e nel 1990.

"Ma il Mondiale per club è un grande torneo e di estrema importanza per il Milan. Qui ho la possibilità di elaborare in modo positivo queste delusioni".

I campioni d'Europa e della coppa Libertadores del Sudamerica, Milan e Boca Juniors partecipano al torneo a partire dalle semifinali la prossima settimana.

Il Milan giocherà contro i giapponesi Urawa Reds oppure contro il vincitore del match di apertura del Mondiale tra l'iraniana Sepahan e i dilettanti neozelandese del Waitakere United.

La squadra di Carlo Ancelotti ha una settimana per preparsi alla sfida e i rossoneri ispirati da Kaka sono i favoriti per dare all'Europa la sua prima vittoria nella competizione della Fifa.

Nelle prime due edizioni del Mondiale per club hanno vinto due squadre brasiliane, il Sao Paolo, che ha battuto il Liverpool nel 2005, e l'Internacional che ha superato con identico punteggio il Barcellona lo scorso anno.