Milano Film Festival, oltre 3000 titoli e speciale per Gilliam

venerdì 12 settembre 2008 08:30
 

MILANO (Reuters) - Oltre tremila titoli da 115 Paesi ed una retrospettiva-evento dedicata a Terry Gilliam, oltre a rassegne parallele, concerti e incontri: questo il programma della XIII edizione del Milano Film Festival, rassegna internazionale di cinema indipendente che apre oggi i battenti (www.milanofilmfestival.it).

Due i concorsi, per cortometraggi e lungometraggi, come ricorda una nota, con 3097 pellicole in gara (lo scorso anno furono 2229), 14 rassegne fuori concorso. Tra queste, una retrospettiva-evento sul genio di Terry Gilliam, attore, regista, sceneggiatore e produttore Usa - intitolata "The imaginarium of Doctor Gilliam".

Nell'occasione sarà proiettata tutta la sua filmografia (comprese opere inedite in Italia) e un focus sulla produzione televisiva dei Monty Python, leggendario gruppo britannico di comici, di cui è stato attore, sceneggiatore, produttore di animazioni e regista. Domani sabato 13 settembre alle 19 Gilliam incontrerà il pubblico del festival al Teatro Strehler.

Numerose le rassegne parallele previste per indagare temi d'attualità. Colpe di Stato, dedicata al "terrorismo di Stato"; Gypsy Movies racconta dall'interno il mondo gitano; Godless America verte su contraddizioni e tormenti degli Stati Uniti di oggi (attraverso autori americani indipendenti).

L'Expo 2015 al Milano Film Festival è una rassegna per riflettere sul tema dell'alimentazione e di uno stile di vita sostenibile, in vista dell'Expo del 2015; l'Immigration Day (martedì 16 settembre, dalle 16.00 al teatro Dal Verme) una giornata dedicata al tema dell'immigrazione e alle comunità straniere presenti a Milano.

Molta attenzione anche ai più piccoli, con il "Milano film festivalino" - cortometraggi, visite guidate, laboratori creativi e iniziative per i più piccoli - e agli appassionati del pentagramma con Soundoc, rassegna di documentari musicali.

Il Milano Film Festival sarà un'esperienza preziosa per il pubblico ma anche per i giovani registi che arriveranno a Milano: ci saranno momenti di incontro, scambio e dialogo. Tra le altre iniziative, martedì 16 settembre alle 19 al Teatro Dal Verme, nell'ambito della collaborazione con l'emittente televisiva LA7, il giornalista e conduttore Gad Lerner modererà l'incontro dedicato all'Immigration Day al quale interverranno esperti e i registi dei film proiettati.

Piccolo Teatro e il suo Sagrato, Teatro Strehler, Teatro Studio, Teatro Dal Verme, Acquario Civico, Parco Sempione e Casa dei registi sono tra i luoghi di Milano sede delle iniziative del Festival, promosso dal Comune di Milano, che come ricordano gli organizzatori lo scorso anno ha registrato 93.000 presenze (il 60% tra i 20 e i 40 anni) con 54.000 persone alle proiezioni e 48.000 ai concerti.

 
<p>Il regista Terry Gilliam. REUTERS/Ho</p>